Il progetto si propone di integrare lo studio scolastico della civiltà romana avvicinando gli studenti agli aspetti più quotidiani di questa cultura. Si esalterà così il valore della storia come risultato dell’agire della gente comune permettendo una conoscenza più meditata della materia. Gli studenti, infatti, possono confrontare le loro abitudini con quelle delle civiltà che li hanno preceduti, studiando ad esempio l’alimentazione, l’abbigliamento, le professioni, le abitazioni, i giochi dei loro antenati. Sicuramente curioso sarà poter prestare attenzione alle testimonianze romane ancora presenti in Piemonte e in particolare a Torino.

Programma del laboratorio
Il progetto prevede due incontri con gli studenti, articolati nel seguente modo:
1. Le caratteristiche della vita quotidiana al tempo dei Romani: la città (mura, porte, torri, vie, foro, edifici pubblici), i luoghi di spettacolo (teatro, anfiteatro e circo), le professioni, la religione, la famiglia, la casa, l’abbigliamento, l’alimentazione, l’istruzione. Questi temi saranno analizzati facendo riferimento ai ritrovamenti avvenuti in Piemonte. Attività pratica di scrittura su tavoletta di cera e vestizione da antico romano.
2. Visita guidata a scelta tra le seguenti possibilità:
Museo di Antichità di Torino, limitatamente alla sezione romana. All’uscita dal museo ci si soffermerà sui resti romani visibili nelle vicinanze (teatro, Porta Palatina, mura).
– Torino romana per vedere da vicino i resti di quell’epoca ancora presenti in città (3 ore).

MODALITÀ DI CONDUZIONE
N° degli incontri con la classe
: due
Durata di ogni intervento: due ore
Destinatari: classi di scuola primaria e classi di scuola secondaria di primo e secondo grado
Classi singole o abbinate: classi singole
Sede del corso: l’istituto scolastico, ad eccezione della visita guidata
Attrezzature occorrenti: LIM o videoproiettore da Personal Computer
Materiale fornito alle classi e agli insegnanti: dispense riassuntive degli argomenti trattati in classe, corredate da test di verifica. Le schede e i materiali prodotti rimarranno alla classe.

Metodologia
La parte teorica delle lezioni è illustrata mediante l’uso di cartelloni, diapositive, riproduzioni sperimentali di oggetti di vita quotidiana antica (vasellame, lucerne, monete, tavolette cerate).
Durante la parte pratica i ragazzi sono invitati a immaginare la realtà quotidiana più antica, immedesimandosi nella vita di tutti i giorni. I ragazzi dovranno provare a vestirsi da antico romano, scrivere su tavolette di cera.

Costo: Euro 140,00 (esente IVA) a gruppo classe
Euro 160,00 (esente IVA) a gruppo classe se si sceglie la formula con visita alla Torino romana
É possibile usufruire della sola visita guidata al Museo di Antichità al costo di Euro 80,00 (esente IVA) a gruppo classe o ai resti di Torino romana al costo di Euro 100,00 (esente IVA) a gruppo classe.

Il progetto si propone di presentare i molteplici aspetti del popolo dei Longobardi, attraverso un percorso per immagini sugli oggetti rinvenuti negli scavi archeologici (armi, fibule, crocette auree, gioielli). Si cercherà di sfatare il “mito” dei Longobardi come popolo invasore, distruttore e portatore di inciviltà, soffermandosi invece sulla continuità di usi e linguaggi che ancora oggi si manifesta nella nostra società. Particolare attenzione sarà prestata alla necropoli longobarda di Testona, la terza in Italia per importanza e ad altri ritrovamenti longobardi in Piemonte (Collegno, Borgo d’Ale ecc.).

Programma del laboratorio I Longobardi in Piemonte

Il progetto prevede due incontri con gli studenti, articolati nel seguente modo:
1. Lezione in classe della durata di due ore in cui verranno esposte alcune caratteristiche del popolo dei Longobardi: abbigliamento, armi, ceramica, aspetti della vita quotidiana, principali siti longobardi in Piemonte. Attività pratica: realizzazione di ceramica stampigliata secondo le usanze longobarde.
2. Visita guidata al Museo di Antichità di Torino. La visita sarà incentrata sui reperti longobardi provenienti dal territorio piemontese: necropoli longobarda di Testona, insediamento di Belmonte, tombe di Borgo d’Ale. All’uscita dal museo ci si soffermerà sui resti risalenti al periodo longobardo visibili nelle vicinanze (Casa del Senato, lapidi conservate all’interno del Duomo).

MODALITÀ DI CONDUZIONE
N° degli incontri con la classe
: due
Durata di ogni intervento: due ore
Destinatari: classi di scuola primaria e classi di scuola secondaria di primo e secondo grado
Classi singole o abbinate: classi singole
Sede del corso: l’istituto scolastico, ad eccezione della visita guidata
Attrezzature occorrenti: LIM o videoproiettore da Personal Computer
Materiale fornito alle classi e agli insegnanti:
dispense riassuntive degli argomenti trattati in classe, corredate da test di verifica. Il materiale realizzato resterà ai ragazzi.

Metodologia
Le lezioni sono illustrate mediante l’uso di cartelloni, immagini e riproduzioni di oggetti di vita quotidiana antica. I ragazzi sono inoltre invitati a immaginare la realtà più antica, immedesimandosi nella vita di tutti i giorni.

Costo: Euro 140,00 (esente IVA) a gruppo classe
É possibile usufruire della sola visita guidata al costo di Euro 80,00 (esente IVA) a gruppo classe.

 

Il progetto propone agli studenti un quadro vario del Medioevo, analizzandone gli aspetti sociali e quotidiani e cercando di sfatare i luoghi comuni (il Medioevo come periodo di decadenza, popolato da streghe e cavalieri). Verranno esaminati tre diversi ambiti quali la città, il castello e l’abbazia. Sicuramente stimolante sarà poter prestare attenzione alle testimonianze medievali ancora presenti in Piemonte.

Programma del laboratorio
Il progetto prevede due incontri con gli studenti, articolati nel seguente modo:
1. Lezione in classe della durata di due ore in cui verranno esposte alcune caratteristiche della vita quotidiana nel Medioevo, nei suoi aspetti più concreti. Il Medioevo: città, castelli e abbazie. Tipi di costruzioni, suddivisione degli ambienti, personaggi e modi di vivere: le abitazioni, l’abbigliamento, l’alimentazione, la scuola, le corporazioni, i mercati, la moneta. Attività pratica: scrittura con pennini e inchiostro e ideazione di iniziali miniate.
2. Visita guidata a scelta tra le seguenti
– il Museo di Antichità di Torino, limitatamente alla sezione medievale. All’uscita del museo ci si soffermerà anche sui resti medievali visibili nelle vicinanze (Casa Broglia, Casa del Senato, Chiesa di San Domenico, Torre del Pingone
– il Borgo e la Rocca medievale di Torino con attività pratica di disegno di particolari architettonici da individuare negli edifici del Borgo
– il centro storico di Torino, alla ricerca di evidenze più note (il castello di Palazzo Madama, la Chiesa di San Domenico, Casa Broglia) ma soprattutto delle tracce minori (archi, finestre, affreschi) con attività pratica di disegno di particolari architettonici da individuare negli edifici del centro storico.

MODALITÀ DI CONDUZIONE
N° degli incontri con la classe
: due
Durata di ogni intervento: due ore
Destinatari: classi di scuola primaria e classi di scuola secondaria di primo e secondo grado
Classi singole o abbinate: classi singole
Sede del corso: l’istituto scolastico, ad eccezione dell’eventuale visita guidata
Attrezzature occorrenti: LIM o videoproiettore da Personal Computer
Materiale fornito alle classi e agli insegnanti: dispense riassuntive degli argomenti trattati in classe, corredate da test di verifica. Le schede prodotte rimarranno alla classe.

Metodologia
La parte teorica delle lezioni è illustrata mediante l’uso di cartelloni, diapositive, plastici e riproduzioni sperimentali di oggetti di vita quotidiana antica (vasellame, monete). Durante la parte pratica i ragazzi sono invitati a immaginare la realtà quotidiana più antica, immedesimandosi nella vita di tutti i giorni e provando ad adattarsi a situazioni che potrebbero presentarsi loro nel caso di un viaggio nel tempo. I ragazzi dovranno ad esempio utilizzare pennini e inchiostro, realizzare iniziali miniate, ascoltare musica medievale.

Costo: Euro 140,00 (esente IVA) a gruppo classe
Euro 160,00 (esente IVA) a gruppo classe se si sceglie la formula con visita alla Torino medievale.
É possibile usufruire della sola visita guidata al Museo di Antichità o al Borgo e Rocca medievale al costo di Euro 80,00 (esente IVA) a gruppo classe o ai resti di Torino medievale al costo di Euro 100,00 (esente IVA) a gruppo classe.

 

Il progetto si propone di integrare lo studio scolastico del cosiddetto periodo “Barocco” facendo conoscere agli studenti alcuni aspetti di questo tempo. Si confronteranno i differenti modi di vivere, agire e pensare delle persone vissute a cavallo dei due secoli, ponendo attenzione sia alla vita di corte che alla vita dei cittadini. Partendo dall’analisi di alcuni ritratti, tra i quali figureranno naturalmente anche i membri di Casa Savoia che tanto influirono sulle trasformazioni del Piemonte, i partecipanti saranno portati a riflettere sulla complessa composizione sociale dell’epoca esaminata e su come, in realtà, ci sia una fascia di popolazione che non è testimoniata dalla ritrattistica del passato, se non attraverso uno specifico stile, detto delle “bambocciate”, al solo scopo di ridicolizzarla.
Attraverso tecniche e argomenti diversi i ragazzi verranno proiettati in un passato in cui scienza e religione, sfarzo e povertà erano in continuo rapporto e verranno sollecitati a calarsi in un mondo e in una mentalità diversi dalla loro, ripercorrendo alcune tappe del Gran Tour, analizzando gli stili pittorici che hanno reso famosa l’Italia in tutta Europa e i messaggi che, attraverso la rappresentazione di sé, i sovrani hanno voluto lasciarci. Si arriverà infine a riflettere su quale influenza abbia avuto tutto ciò sulla nostra società.

 

Contenuti o programmi dei lavori
Due incontri con gli studenti della durata di due ore ciascuno, articolati nei seguenti argomenti:
1. la nobiltà (la corte Sabauda, le famiglie nobiliari, i palazzi, gli artisti, le feste, le guerre) e il popolo (le professioni, i mercati, i giochi, le credenze e i luoghi di culto, le trasformazioni architettoniche della città) tra Seicento e Settecento;
2. visita guidata a scelta tra Torino Barocca, Palazzo Reale di Torino, Galleria Sabauda. È possibile sostituire la visita guidata con una lezione in classe di approfondimento.

MODALITÀ DI CONDUZIONE
N° degli incontri con la classe
: due
Durata di ogni intervento: due ore
Destinatari: classi di scuola primaria e classi di scuola secondaria di primo e secondo grado
Classi singole o abbinate: classi singole
Sede del corso: l’istituto scolastico, ad eccezione dell’eventuale visita guidata
Attrezzature occorrenti: LIM o videoproiettore da personal computer
Materiale fornito alle classi e agli insegnanti: dispense riassuntive degli argomenti trattati in classe.

Metodologia
La parte teorica delle lezioni è illustrata mediante l’uso di cartelloni e diapositive. Molti quadri dell’epoca restituiscono infatti uno spaccato della società (nobili e non) grazie ai quali è possibile studiare l’abbigliamento, i giochi, le feste, le trasformazioni architettoniche.
Durante la parte pratica i ragazzi sono invitati a immaginare la realtà del passato, immedesimandosi nella vita di tutti i giorni sia della corte che del popolo.

Costo: Euro 160,00 (esente IVA) a gruppo classe.
É possibile usufruire della sola visita guidata Torino Barocca al costo di Euro 100,00 (esente IVA) a gruppo classe oppure a Palazzo Reale o alla Galleria Sabauda al costo di Euro 80,00 (esente IVA) a gruppo classe.

 

L’Unità d’Italia e il centocinquantenario che è stato celebrato nel 2011 vengono analizzati sotto molteplici punti di vista, che culmineranno con una visita al Museo del Risorgimento. Mediares propone un percorso di coinvolgimento su quanto è avvenuto nella Regione, cercando di incentivare i partecipanti, ciascuno in base alle proprie capacità e interessi, a essere parte attiva della vita del territorio.
Verrà promossa
la conoscenza dei principali fatti storici, artistici, culturali e sociali che hanno coinvolto il Piemonte dal 1861 al 2011. Non mancheranno accenni al panorama italiano, europeo e mondiale, nei momenti più rilevanti come l’uccisione di re Umberto I, la caduta del Muro di Berlino o la crisi di Wall Street del 1929. Le tappe fondamentali del percorso saranno dunque quattro: l’Unità d’Italia e i successivi anniversari (1911, 1961, 2011), attraverso un viaggio che toccherà gli avvenimenti più importanti e significativi svoltisi in Piemonte e a Torino, e che non potrà prescindere dal Museo del Risorgimento.

 

Programma del laboratorio “Dal 1861 al Museo del Risorgimento”

Il progetto prevede due incontri con gli studenti, articolati nel seguente modo:
1. Le motivazioni storiche e politiche che hanno condotto all’Unità, e  i principali fatti storici, artistici, culturali e sociali che hanno coinvolto il Piemonte dal 1861 al 2011. Attività pratica: gioco di riconoscimento che permetterà di coniugare attività ludiche ad attività educative
2. Visita guidata al Museo del Risorgimento.

MODALITÀ DI CONDUZIONE
N° degli incontri con la classe
: due
Durata di ogni intervento: due ore
Destinatari: classi di scuola primaria e classi di scuola secondaria di primo e secondo grado
Classi singole o abbinate: classi singole
Sede del corso: l’istituto scolastico, ad eccezione della visita guidata
Attrezzature occorrenti: LIM o videoproiettore da Personal Computer
Materiale fornito agli insegnanti: dispense riassuntive degli argomenti trattati in classe, corredate da test di verifica.

Metodologia
Grazie a un gioco di riconoscimento e abbinamento di immagini ai differenti periodi, si presenteranno i principali fatti storici, artistici, culturali e sociali che hanno coinvolto Torino e il Piemonte dal 1861 al 2011.

Costo: Euro 135,00 (esente IVA) a gruppo classe.
É possibile usufruire della sola visita guidata al Museo del Risorgimento al costo di Euro 70,00 (esente IVA) a gruppo classe.

Il progetto Torino romana vuole far conoscere agli studenti la loro città, attraverso un percorso storico, artistico e culturale.
Si presenterà ciò che esiste ancora nel tessuto urbano della moderna metropoli e che normalmente sfugge anche agli adulti: la Porta Palatina, il teatro romano, le mura urbane, l’assetto viario.
Alcuni particolari attireranno i ragazzi: i solchi dei carri, i mattoni manubriati.

Programma del laboratorio Torino romana

Sono previste le seguenti formule:
1. Lezione in classe della durata di due ore più uscita di tre ore per le vie della città. Questa formula consente di preparare la visita guidata e rende l’uscita stessa più consapevole e meno dispersiva.
2. Visita guidata della durata di tre ore alla scoperta dei resti di età romana presenti in città. Questa formula permette una visione diretta dei resti di età romana e rende lo studente maggiormente partecipe e coinvolto.
3. Lezione in classe della durata di due ore con proiezione di diapositive che illustrano i monumenti torinesi più importanti relativi all’età romana. Questa formula è indicata per gli insegnanti che non desiderano programmare uscite sul territorio con le loro classi.

N.B. Consigliamo di affiancare la visita guidata Torino romana con il laboratorio “Viaggio nella storia: la vita quotidiana al tempo dei Romani”. E’ possibile abbinare la Torino romana alla visita guidata al Museo di Antichità.

MODALITÀ DI CONDUZIONE del laboratorio Torino romana

N° degli incontri con la classe: variabile a seconda della formula richiesta
Durata di ogni intervento: variabile a seconda della formula richiesta
Destinatari: classi di scuola primaria e classi di scuola secondaria di primo e secondo grado
Classi singole o abbinate: classi singole
Sede del corso: l’istituto scolastico, ad eccezione della visita guidata
Attrezzature occorrenti: LIM o videoproiettore da Personal Computer
Materiale fornito agli insegnanti: dispense riassuntive degli argomenti trattati in classe, corredate da test di verifica. Le schede prodotte durante il percorso rimarranno alla classe.

Metodo
Le lezioni sono illustrate mediante la proiezione di immagini e l’uso di cartelloni illustrativi con ricostruzioni virtuali dei principali monumenti. Durante la visita vengono consegnate agli studenti piantine con un percorso inerente la città romana, utilizzabili dai ragazzi anche in occasioni extrascolastiche.

Costo: formula 1: Euro 160,00 (esente IVA) a gruppo classe
formula 2:
Euro 100,00 (esente IVA) a gruppo classe
formula 3:
Euro 80,00 (esente IVA) a gruppo classe

 

Approfondite la conoscenza di Torino romana con la lettura di “Un complotto in Julia Augusta Taurinorum

Il progetto Torino medievale consente di scoprire il passato medievale della nostra città, attraverso un percorso storico, artistico e culturale. In particolare si presenterà ciò che di questo periodo storico ancora si conserva nel tessuto urbano di Torino (Palazzo Madama, Casa Romagnano, Chiesa di S. Domenico, Casa del Senato, il campanile della Consolata e altre testimonianze).

Programma del laboratorio Torino medievale

Sono previste le seguenti formule:
1.      Lezione in classe della durata di due ore più uscita di tre ore per le vie della città, la Torino medievale. Questa formula consente di preparare la visita guidata, rendendo l’uscita stessa più consapevole e meno dispersiva.
2.      Visita guidata della durata di tre ore alla scoperta dei resti medievali presenti in città. Questa formula permette una visione diretta di tali testimonianze, rendendo lo studente partecipe e coinvolto.
3.      Lezione in classe della durata di due ore con proiezione di diapositive. Questa formula è indicata per gli insegnanti che non desiderano programmare uscite sul territorio con le loro classi.

N.B. Mediares consiglia di affiancare la visita guidata alla Torino medievale al laboratorio “Viaggio nella storia: la vita quotidiana nel Medioevo” ed eventualmente alla visita guidata al Museo di Antichità o al Borgo Medioevale.

MODALITÀ DI CONDUZIONE
N° degli incontri con la classe
: variabile a seconda della formula richiesta
Durata di ogni intervento: variabile a seconda della formula richiesta
Destinatari: classi di scuola primaria e classi di scuola secondaria di primo e secondo grado
Classi singole o abbinate: classi singole
Sede del corso: l’istituto scolastico, ad eccezione dell’eventuale visita guidata
Attrezzature occorrenti: LIM o videoproiettore da Personal Computer
Materiale fornito alle classi e agli insegnanti: dispense riassuntive degli argomenti trattati in classe, corredate da test di verifica. Le schede prodotte durante il percorso rimarranno alla classe.

Metodo
Le lezioni sono illustrate mediante la proiezione di immagini e l’uso di cartelloni illustrativi con ricostruzioni virtuali dei principali monumenti. Durante la visita vengono consegnate agli studenti piantine recanti un percorso inerente  la città medievale, utilizzabili dai ragazzi anche in occasioni extrascolastiche.

Costo: formula 1: Euro 160,00 (esente IVA) a gruppo classe
formula 2:
Euro 100,00 (esente IVA) a gruppo classe
formula 3:
Euro 80,00 (esente IVA) a gruppo classe

Approfondite la conoscenza del Medioevo con la lettura del libro Ti racconto di Taurinus (collana PiemontArte)

Il progetto Torino barocca si propone di far conoscere agli studenti la veste barocca assunta da Torino. In particolare si presenteranno le testimonianze più significative dell’architettura barocca in Piemonte tramite alcuni riferimenti alle maggiori costruzioni europee del XVII e XVIII secolo.

Programma del laboratorio Torino barocca

Sono previste le seguenti formule:
1.      Lezione in classe della durata di due ore più uscita di tre ore per le vie della città. Questa formula consente di preparare la visita guidata, rendendo l’uscita stessa più consapevole e meno dispersiva.
2.      Visita guidata della durata di tre ore alla scoperta degli edifici barocchi presenti in città. Questa formula permette una visione diretta di tali testimonianze, rendendo lo studente partecipe e coinvolto. E’ possibile abbinare al percorso in città la visita a Palazzo Reale o Galleria Sabauda.
3.      Lezione in classe della durata di due ore con proiezione di immagini. Questa formula è indicata per gli insegnanti che non desiderano programmare uscite sul territorio con le loro classi.

Modalità di conduzione del laboratorio Torino barocca

N° degli incontri con la classe: variabile a seconda della formula richiesta
Durata di ogni intervento: variabile a seconda della formula richiesta
Destinatari: classi di scuola primaria e classi di scuola secondaria di primo e secondo grado
Classi singole o abbinate: classi singole
Sede del corso: l’istituto scolastico, ad eccezione dell’eventuale visita guidata
Attrezzature occorrenti: LIM o videoproiettore da Personal Computer
Materiale fornito alle classi e agli insegnanti: dispense riassuntive degli argomenti trattati in classe, corredate da test di verifica.

Metodo
Le lezioni sono illustrate mediante la proiezione di immagini e l’uso di pannelli illustrativi. Saranno distribuite schede didattiche corredate da immagini che mostrano i maggiori monumenti barocchi di Torino e dintorni (Palazzo Madama, Palazzo Reale, Palazzo Carignano, Chiesa di S. Lorenzo) presentati dai medesimi architetti loro autori (Ascanio Vitozzi, Carlo e Amedeo di Castellamonte, Benedetto Alfieri, Guarino Guarini, Filippo Juvarra).

Costo: formula 1: Euro 160,00 (esente IVA) a gruppo classe
formula 2:
Euro 100,00 (esente IVA) a gruppo classe
formula 3:
Euro 80,00 (esente IVA) a gruppo classe

Approfondite la conoscenza di Torino barocca con la lettura di “Attraverso gli specchi di Palazzo reale

É possibile usufruire della sola visita guidata a Palazzo Reale o alla Galleria Sabauda al costo di Euro 80,00 (esente IVA) a gruppo classe.

 

Il progetto Torino neoclassica si propone di far conoscere agli studenti gli ampliamenti neoclassici della città di Torino tra Settecento e Ottocento: dalla Gran Madre di Dio alle residenze private, dalla chiesa di San Massimo alla Palazzina di Porta Bava.

Programma del laboratorio Torino neoclassica

Sono previste le seguenti formule:
1.      Lezione in classe della durata di due ore più uscita di tre ore per le vie della città. Questa formula consente di preparare la visita guidata, rendendo l’uscita stessa più consapevole e meno dispersiva.
2.      Visita guidata della durata di tre ore alla scoperta degli edifici neoclassici presenti in città. Questa formula permette una visione diretta di tali testimonianze, rendendo lo studente partecipe e coinvolto.
3.      Lezione in classe della durata di due ore con proiezione di diapositive. Questa formula è indicata per gli insegnanti che non desiderano programmare uscite sul territorio con le loro classi.

MODALITÀ DI CONDUZIONE
N° degli incontri con la classe
: variabile a seconda della formula richiesta
Durata di ogni intervento: variabile a seconda della formula richiesta
Destinatari: classi di scuola primaria e classi di scuola secondaria di primo e secondo grado
Classi singole o abbinate: classi singole
Sede del corso: l’istituto scolastico, ad eccezione dell’eventuale visita guidata
Attrezzature occorrenti: LIM o videoproiettore da Personal Computer
Materiale fornito alle classi e agli insegnanti: dispense riassuntive degli argomenti trattati in classe, corredate da test di verifica.

Metodo
Le lezioni sono illustrate mediante la proiezione di immagini e l’uso di pannelli illustrativi. Sono descritte le caratteristiche del neoclassicismo, considerato nel suo insieme di fenomeno culturale, ma si parlerà soprattutto delle modifiche e delle realizzazioni avvenute a Torino (via Po, Piazza Vittorio Veneto e le vie limitrofe, la chiesa della Gran Madre di Dio).

Costo: formula 1: Euro 160,00 (esente IVA) a gruppo classe
formula 2:
Euro 100,00 (esente IVA) a gruppo classe
formula 3:
Euro 80,00 (esente IVA) a gruppo classe

Il progetto Torino liberty si propone di far conoscere agli studenti, attraverso un percorso storico, artistico e culturale, le testimonianze liberty della città. In particolare si presenteranno gli edifici più significativi di tale periodo (casa Florio, Casa Tasca, Villa Scott e gli edifici di via Pietro Micca).

Programma del laboratorio Torino liberty

Sono previste le seguenti formule:
1. Lezione in classe della durata di due ore più uscita* di tre ore per le vie della città. Questa formula consente di preparare la visita guidata, rendendo l’uscita stessa più consapevole e meno dispersiva.
2. Visita guidata* della durata di tre ore alla scoperta degli edifici liberty presenti in città. Questa formula permette una visione diretta di tali testimonianze, rendendo lo studente partecipe e coinvolto.
3. Lezione in classe della durata di due ore con proiezione di immagini. Questa formula è indicata per gli insegnanti che non desiderano programmare uscite sul territorio con le loro classi.

* L‘insegnante potrà scegliere dove effettuare la visita guidata (zona Crocetta, Corso Francia, precollina o centro) tenendo conto della collocazione della scuola.

Modalità di conduzione del laboratorio Torino liberty

N° degli incontri con la classe: variabile a seconda della formula richiesta
Durata di ogni intervento: variabile a seconda della formula richiesta
Destinatari: classi di scuola primaria e classi di scuola secondaria di primo e secondo grado
Classi singole o abbinate: classi singole
Sede del corso: l’istituto scolastico, ad eccezione dell’eventuale visita guidata
Attrezzature occorrenti: LIM o videoproiettore da Personal Computer
Materiale fornito alle classi e agli insegnanti: dispense riassuntive degli argomenti trattati in classe, corredate da test di verifica.

Metodo
Le lezioni sono illustrate mediante la proiezione di immagini e l’uso di pannelli illustrativi. Saranno distribuite schede didattiche corredate da immagini che mostrano i maggiori monumenti liberty di Torino e dintorni presentati dai medesimi architetti loro autori (Pietro Fenoglio, Giovanni Gribodo, il Conte Ceppi).

Costo: formula 1: Euro 160,00 (esente IVA) a gruppo classe
formula 2:
Euro 100,00 (esente IVA) a gruppo classe
formula 3:
Euro 80,00 (esente IVA) a gruppo classe